Notizie

immagine Immunoterapia: perché il paziente non risponde?

Immunoterapia: perché il paziente non risponde?

Negli ultimi anni l'immunoterapia ha rivoluzionato il trattamento dei tumori, raggiungendo sorprendenti risultati clinici. Purtroppo però non tutti i pazienti rispondono bene a questa terapia. Un recente studio dell'IRCCS, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, guidato da Marcello Maugeri-Saccà e pubblicato su Annals of Oncology, ha indagato le cause e scoperto che il 10% dei soggetti con adenocarcinoma polmonare risponde negativamente a causa di alcune mutazioni genetiche. L'identificazione a priori dei pazienti cosiddetti non-rispondenti potrà, quindi, permettere da un lato di evitare di sottoporli inutilmente a una terapia per loro inefficace e con effetti collaterali talvolta pericolosi, dall'altro di studiare i meccanismi di resistenza. "Siamo fiduciosi nell'aiuto delle tecnologie genomiche e nella capacità crescente di integrarli con i dati clinici", ha dichiarato Maugeri-Saccà.